L’INCANTO DEL SUONO

Percorsi della creazione improvvisa all’interno di un ensemble Workshop di improvvisazione condotto da Roberto Bonati aperto a strumentisti, cantanti e danzatori

Il 12 e 13 maggio  e il 27 maggio prossimi Roberto Bonati terrà presso lo Spazio Teatrale della Scuola Vicini di Parma (Via Milano 14/b - quartiere San Leonardo) un workshop d’improvvisazione dal suggestivo titolo di "L’incanto del suono".
Destinatari del workshop sono musicisti e danzatori - provenienti da esperienze linguistiche diverse - interessati ad un approfondimento della pratica dell’improvvisazione. L’iniziativa è parte integrante delle attività promosse da Area MU.D.A., Centro Permanente di Formazione Sperimentale per la Musica, la Danza e le Arti e Parmafrontiere.
 
 
Programma
- Il rapporto tra suono e musica
- Improvvisazione: magia e artigianato
- Musica: aspetti ludici e rituali. Le origini dimenticate
- Le ricerca dell'essenziale. Disporsi all'ascolto.
- Mettersi in gioco: l'abbandono delle abitudini
- Parametri per un'improvvisazione
-"Libertà" nell'improvvisazione
- Improvvisazione come comunicazione
- Drammaturgia e metamorfosi delle forme
Ufficio Stampa: Studio alfa
tel. e fax 06. 8183579, e- mail: ufficiostampa@alfaprom.com
responsabile ufficio stampa e P.R. Lorenza Somogyi Bianchi, cell. 333 4915100

 
Compositore, contrabbassista, direttore d'orchestra,  docente di Jazz presso il Conservatorio Boito di Parma. Attivo sulla scena italiana dal 1980, ha collaborato con i migliori musicisti italiani e con importanti musicisti stranieri, partecipando a festival in  tutto il mondo. Ha fondato la ParmaFrontiere Orchestra con la quale ha realizzato numerosi progetti e concerti, diventati cd: Le Rêve du Jongleur, …poi nella serena luce…, The Blanket of the Dark, A Silvery Silence, con il quale si classifica  tra i primissimi nel Top Jazz 2008. Del 2007 è il cd Un sospeso silenzio in Quintetto dedicato a Pier Paolo Pasolini; ha collaborato con Gianluigi Trovesi e Giorgio Gaslini partecipando a cd come Fugace, Les Hommes Armès con l’ottetto di Trovesi e a Cantos, Ballets o Mister O con Giorgio Gaslini.
 
Area MU.D.A.
 
Il workshop è parte integrante delle attività promosse da ParmaFrontiere e da AREA MU.D.A., centro permanente diformazione sperimentale per la Musica, la Danza e le Arti, dedicato alla didattica e a attività artistico-educative con soggetti di età variabile, apartire dai 18 mesi.
 
Il progetto AREA MU.D.A. è patrocinato dal Quartiere San Leonardo - Assessorato al Decentramento - Comune di Parma.

Add a Comment

You need to log in to comment on this article. No account? No problem!

  • Email E-mail
  • Share Share
  • Rss RSS
  • Report Report

Community Authors

StudioAlfa